LEZIONE 71

1293024_646351922099791_1051495307_o

Cambio di percezione significa riporre fede in qualcosa di differente. Perché la fede è già una condizione che ognuno sperimenta, indispensabile per vivere e fare esperienza nel mondo della percezione. La fiducia nell’ego è una costante per noi che viviamo – o sarebbe meglio dire sopravviviamo – in questo mondo. E la sopravvivenza dura fino a quando non scegliamo “l’altro modo” iniziando a porre fiducia in Dio. E’ una questione che va compiuta e allenata con la volontà di una visione differente, della quale ci siamo completamente scordati: perché c’è sempre un altro modo. La lezione di oggi è meravigliosamente importante e va seguita con un progetto mentale rivolto alla volontà di avere fede in qualcosa di differente. E, ormai lo stiamo imparando, all’ego non piacciono le differenze. Il suo motto “cerca ma non trovare” diventa urlante quando qualcosa di differente si insinua per cercare di generare uno spazio diverso. Ricordiamoci che è la mente che va cambiata, se si vuole fare un’esperienza diversa. Leggiamo insieme con attenzione …

Il piano dell’ego per la salvezza si incentra sul serbare rancori. Esso sostiene che, se qualcun altro avesse parlato o agito in modo diverso, se qualche circostanza esterna o qualche evento venisse cambiato, tu saresti salvo. Così la fonte della salvezza viene costantemente percepita come esterna a te. Ogni rancore che serbi è una dichiarazione, e un’asserzione in cui credi, che dice: “Se questo fosse diverso, sarei salvo”. Il cambiamento mentale necessario per la salvezza è così demandato a tutto e tutti eccetto che a te stesso. |…|
Il piano di Dio per la salvezza funziona semplicemente perché, seguendo la Sua guida, cerchi la salvezza lì dov’è. Ma per avere successo, come Dio promette che avrai, dovrai essere disposto a cercare solo là. Altrimenti il tuo scopo sarà diviso e tu cercherai di seguire due piani per la salvezza che sono diametralmente opposti in tutto. Il risultato può portare solo confusione, infelicità e un profondo senso di fallimento e disperazione.
Come puoi sfuggire a tutto questo? In maniera molto semplice. L’idea odierna è la risposta.

LEZIONE 71
Solo il piano di Dio per la salvezza funzionerà.

Puoi non renderti conto che l’ego ha stabilito un piano per la salvezza in opposizione a quello di Dio. È questo il piano in cui credi. Poiché è l’opposto di quello di Dio, credi anche che accettare il piano di Dio al posto di quello dell’ego significhi essere dannati. Questo suona assurdo, naturalmente. Eppure, dopo aver considerato esattamente quale sia il piano dell’ego, forse ti renderai conto che, per quanto assurdo possa essere, tu ci credi davvero.
Il piano dell’ego per la salvezza si incentra sul serbare rancori. Esso sostiene che, se qualcun altro avesse parlato o agito in modo diverso, se qualche circostanza esterna o qualche evento venisse cambiato, tu saresti salvo. Così la fonte della salvezza viene costantemente percepita come esterna a te. Ogni rancore che serbi è una dichiarazione, e un’asserzione in cui credi, che dice: “Se questo fosse diverso, sarei salvo”. Il cambiamento mentale necessario per la salvezza è così demandato a tutto e tutti eccetto che a te stesso.
Il ruolo assegnato alla tua mente in questo piano, quindi, è semplicemente determinare che cosa, di diverso da essa stessa, debba cambiare perché tu possa salvarti. In base a questo folle piano, ogni fonte di salvezza che si percepisce è accettabile a patto che non funzioni. Questo assicura che la ricerca infruttuosa continuerà, perché l’illusione insiste nel fatto che, sebbene questa speranza sia sempre fallita, vi sia ancora un fondo di speranza in altri luoghi e in altre cose. Magari un’altra persona servirà meglio, forse un’altra situazione offrirà successo.
Tale è il piano dell’ego per la tua salvezza. Puoi sicuramente vedere come esso sia in stretto accordo con la dottrina fondamentale dell’ego, “cerca ma non trovare”. Perché cosa potrebbe garantire con maggiore sicurezza che non troverai la salvezza, se non l’incanalare tutti i tuoi sforzi nel cercarla dove non c’è?
Il piano di Dio per la salvezza funziona semplicemente perché, seguendo la Sua guida, cerchi la salvezza lì dov’è. Ma per avere successo, come Dio promette che avrai, dovrai essere disposto a cercare solo là. Altrimenti il tuo scopo sarà diviso e tu cercherai di seguire due piani per la salvezza che sono diametralmente opposti in tutto. Il risultato può portare solo confusione, infelicità e un profondo senso di fallimento e disperazione.
Come puoi sfuggire a tutto questo? In maniera molto semplice. L’idea odierna è la risposta. Solo il piano di Dio per la salvezza funzionerà. Non può esserci nessun vero conflitto a questo proposito, perché non c’è un’alternativa possibile al piano di Dio che ti salverà. Il Suo è il solo piano il cui risultato è sicuro. Il Suo è il solo piano che avrà successo.
Esercitiamoci oggi riconoscendo questa certezza. E rallegriamoci del fatto che c’è una risposta a quanto sembra essere un conflitto senza possibili soluzioni. Tutte le cose sono possibili per Dio. La salvezza non può essere che tua grazie al Suo piano, che non può fallire.
Incomincia i due periodi di pratica più lunghi di oggi pensando all’idea odierna, rendendoti conto che contiene due parti, ognuna delle quali dà eguale contributo al tutto. Il piano di Dio per la tua salvezza funzionerà e gli altri piani non funzioneranno. Non permettere a te stesso di deprimerti o andare in collera nella seconda parte: essa è implicita nella prima. E nella prima c’è la tua totale liberazione da tutti i tuoi tentativi folli e da tutte le tue pazze proposte per liberarti. Hanno condotto alla depressione e alla collera, ma il piano di Dio avrà successo. Esso porterà alla liberazione ed alla gioia.
Ricordando ciò, dedichiamo la parte rimanente dei periodi di pratica più lunghi chiedendo a Dio di rivelarci il Suo piano. ChiediGli molto specificatamente:

Che cosa vuoi ch’io faccia? Dove vuoi ch’io vada? Che cosa vuoi che dica e a chi?

DaGli piena responsabilità di quanto resta del periodo di pratica, e lascia che Egli ti dica ciò che bisogna che tu faccia nel Suo piano per la tua salvezza. Risponderà in base a quanto sarai disposto ad ascoltare la Sua Voce. Non rifiutarti di ascoltare. Il fatto stesso che stai facendo gli esercizi dimostra che hai una certa disponibilità ad ascoltare. Questo è sufficiente per stabilire il tuo diritto alla risposta di Dio.
Nei periodi di pratica più brevi, dì spesso a te stesso che il piano di Dio per la salvezza, e soltanto il Suo , funzionerà. Sta attento oggi a qualunque tentazione di serbare rancori, e rispondi ad essi con questa forma dell’idea odierna:

Serbare rancori è l’opposto del piano di Dio per la salvezza. E solo il Suo piano funzionerà.

Cerca di ricordare l’idea di oggi circa sei o sette volte ogni ora. Non potrebbe esserci modo migliore di trascorrere un mezzo minuto o meno, del ricordare la Fonte della tua salvezza, e del vederLa dove si trova.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s