LEZIONE 6

IMG_2232

LEZIONE 6

Io sono turbato perché vedo qualcosa che non c’è.

Gli esercizi con questa idea sono molto simili ai precedenti. Ancora, per ogni applicazione dell’idea, è necessario citare molto specificatamente sia la forma in cui il turbamento si presenta (rabbia, paura, preoccupazione, depressione, e così via) che la fonte che si percepisce. Per esempio:

Sono arrabbiato con___________ perché vedo qualcosa che non c’è.

Sono preoccupato per ___________ perché vedo qualcosa che non c’è.

È utile applicare l’idea di oggi a qualsiasi cosa che sembri turbarti, e può essere usata con profitto per tutta la giornata a tale scopo. Comunque, i tre o quattro periodi di pratica richiesti devono essere preceduti da un minuto circa di ricerca mentale, come in precedenza, per applicare poi l’idea a ciascun pensiero che crea turbamento, scoperto nella fase di ricerca.

Di nuovo, se senti maggiori resistenze nell’applicare l’idea di oggi verso alcuni pensieri di turbamento rispetto ad altri, ricorda a te stesso i due avvertimenti della lezione precedente:

Non ci sono piccoli turbamenti. Essi disturbano tutti allo stesso modo la pace della mia mente.

e:

Non posso tenere questa forma di turbamento e lasciar andare le altre. Al fine di questi esercizi, quindi, le considererò tutte uguali.

Riflessione: Questa mattina dopo la lezione, ho letto una parte del testo, che voglio suggerire a voi: il Capitolo 2, I.Le origini della separazione e II.L’Espiazione come difesa. La parola Espiazione, secondo il Corso, significa “correzione”. Viene scritta con la prima lettera maiuscola perché è riferita allo Spirito Santo o Anello di Congiunzione tra il Cielo e il mondo, Colui Che è preposto a correggere la percezione attraverso il perdono. Il suo ingresso avviene nella mente  attraverso la “piccola disponibilità” e porta a quello che è l’insegnamento del Corso: la Pace attraverso il perdono.

Un’altra lettura di stamane è la parte del libro che corrisponde alla CHIARIFICAZIONE DEI TERMINI e, nello specifico, al punto 1.MENTE-SPIRITO. E’ importante comprendere come è avvenuta la separazione, secondo la filosofia del Corso, come si presenta la mente dopo di essa, a chi corrisponde la Mente Sbagliata (ego) e la Mente Corretta(Spirito Santo) e qual è lo scopo di una e dell’Altro.

“Il corso è semplice. Ha una sola funzione e un solo obiettivo. Solo in questo rimane interamente coerente, poiché solo questo può essere coerente. |…| L’ego potrebbe chiedere: “Come è accaduto l’impossibile” |…| e potrebbe chiederlo in molte forme. Ma non c’è risposta a questo: solo un’esperienza. Cerca solo questa e non permettere alla teologia di farti ritardare.” (C.Intr.4:1,2,3,4)         L.M.

N.B.: Puoi acquistare il libro cliccando su questo link:

http://www.macrolibrarsi.it/search/?search3=un+corso+in+miracoli

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s