IO SONO DETERMINATO A VEDERE

IMG_3066

LEZIONE 20

Io sono determinato a vedere.

Fino ad ora siamo stati abbastanza informali nel portare avanti i nostri periodi di pratica.Praticamente non è stato fatto alcun tentativo per suggerire quando farli, ma è stato richiesto soltanto uno sforzo minimo e non sono stati chiesti né interesse né collaborazione attivi. Quest’approccio è stato intenzionale e pianificato molto attentamente. Non abbiamo perso di vista l’assoluta importanza di capovolgere il tuo modo di pensare. La salvezza del mondo dipende da questo. Ma tu non la vedrai se ti sentirai costretto, o se cederai al risentimento e ti ci opporrai.

Questo è il nostro primo tentativo d’introdurre una struttura. Non interpretarlo male, vedendolo come un modo per esercitare su di te forza o pressione. Tu vuoi la salvezza. Vuoi essere felice. Vuoi la pace. Non hai queste cose ora, perché la tua mente è totalmente indisciplinata e non sei in grado di distinguere tra gioia e tristezza, piacere e sofferenza, amore e paura. Ora stai imparando a distinguerle. E la tua ricompensa sarà davvero grande.

La tua decisione di vedere è tutto ciò che la visione richiede. Ciò che vuoi è tuo. Non prendere il piccolo sforzo che ti viene chiesto come un’indicazione che il nostro obiettivo è di scarso valore. La salvezza del mondo può forse essere uno scopo banale? É forse possibile che il mondo sia salvato, se tu non lo sei? Dio ha un unico Figlio, ed egli è la resurrezione e la vita. La sua volontà è fatta perché a lui è dato ogni potere in Cielo e in terra. La visione che ti viene data dipende dalla tua determinazione a vedere.

Gli esercizi di oggi consistono nel ricordare a te stesso per tutto il giorno che tu vuoi vedere. L’idea di oggi implica anche tacitamente il riconoscere che, ora come ora, tu non vedi. Pertanto, nel ripeterti l’idea, stai affermando che sei determinato a cambiare la tua condizione attuale per una migliore, quella che realmente vuoi.

Ripeti l’idea di oggi lentamente e chiaramente almeno due volte ogni ora, cercando di farlo ogni mezz’ora. Non sentirti frustrato se dimentichi di farlo, ma fai uno sforzo reale per ricordartene. Ulteriori ripetizioni dovrebbero essere applicate a qualsiasi situazione, persona o evento che ti turbano. Puoi vederli in maniera diversa, e lo farai. Vedrai ciò che desideri. Così è la legge reale di causa ed effetto come opera nel mondo.

La riflessione di Lucia: Il Corso mi aiuta nel cambio di percezione. Mostra una visione del mondo opposta a quella che ho avuto fino ad ora. Una novità. E all’ego non piacciono le novità. L’ego non vuole vedere il mondo “diversamente”. Non vuole una visione “differente” e quindi uno scopo differente. Lo scopo è portare la mente separata a unita: una vera sfida portare unione in un mondo dove regna la separazione. Comprendere che vittima e carnefice portano ugualmente alla sofferenza. Che “io sono buono e tu cattivo” è incitare alla sofferenza. Non può esistere vittima senza che ci sia un carnefice, come non esiste il buono senza il cattivo. La luce non può brillare senza il buio. Una condizione sembra essere migliore dell’altra perché sembra recare meno dolore.

Per comprendere meglio,ricordandomi di eseguire la lezione di oggi due volte ogni ora, meglio se allo scadere di ogni mezz’ora, e ti suggerisco di leggere il Capitolo 2 del Libro di Testo, del quale ti riporto  una piccola parte:

L’accettazione dell’Espiazione da parte di tutti è solo questione di tempo. Può sembrare che questo contraddica il libero arbitrio a causa dell’inevitabilità della decisione finale, ma non è così. Puoi temporeggiare e sei capace di procrastinare enormemente, ma non puoi allontanarti completamente dal tuo Creatore, Che ha fissato dei limiti alla tua capacità di malcreare. Una volontà imprigionata genera una situazione che, all’estremo, diventa totalmente intollerabile. La tolleranza al dolore può essere elevata, ma non è senza limite. Alla fine tutti incominciano a riconoscere, per quanto debolmente, che ci deve essere un modo migliore. Non appena questo riconoscimento si stabilizza più fermamente, diventa un punto di svolta. Questo alla fine risveglia la visione spirituale, indebolendo simultaneamente l’investimento nella vista fisica. L’investimento alternato nei due livelli di percezione viene usualmente sperimentato come un conflitto, che può diventare molto acuto. Ma la riuscita è certa così come lo è Dio. |…| I figli di Dio hanno il diritto al benessere perfetto che proviene dalla fiducia perfetta. Fino a che non lo raggiungeranno, sprecheranno se stessi ed i loro veri poteri creativi in tentativi inutili per ottenere maggior benessere con mezzi inappropriati. Ma il mezzo reale … già stato dato, e non implicano affatto alcuno sforzo da parte loro. L’Espiazione è l’unico dono degno di essere offerto all’altare di Dio grazie al valore dell’altare stesso. Esso fu creato perfetto ed interamente degno di ricevere perfezione. Dio e le Sue creazioni sono completamente dipendenti l’Uno dall’Altra e viceversa. Egli dipende da loro perché le ha create perfette. Ha dato loro la Sua pace affinché non potessero essere scosse e non potessero essere ingannate. Ogniqualvolta hai paura sei ingannato, e la tua mente non può servire lo Spirito Santo. Questo ti fa morire di fame perché ti nega il tuo pane quotidiano. Dio si sente solo senza i Suoi Figli, ed essi si sentono soli senza di Lui. Essi devono imparare a vedere il mondo come un mezzo per guarire la separazione. L’Espiazione è la garanzia che alla fine riusciranno.  (T-2.III.3 – 5)

—-IMPORTANTE—- Seguire il testo è fondamentale, così come i principi descritto nel Manuale degli Insegnanti, la Chiarificazione dei Termini e i nuovi contenuti. Puoi acquistare il libro on line, cliccando su questo link:

http://www.macrolibrarsi.it/search/?search3=un+corso+in+miracoli

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s