LEZIONE 86

IMG_7998

LEZIONE 86

Queste idee sono per il ripasso di oggi:

(71) Solo il piano di Dio per la salvezza funzionerà.

È senza senso da parte mia cercare freneticamente la salvezza. L’ho vista in molte persone ed in molte cose, ma quando cercavo di raggiungerla non era là. Mi ero sbagliato a proposito di dove fosse. Mi ero sbagliato a proposito di cosa fosse. Non intraprenderò più ricerche futili. Solo il piano di Dio per la salvezza funzionerà. E mi rallegrerò perché il Suo piano non potrà mai fallire.

Queste sono alcune delle forme suggerite per applicare quest’idea in modo specifico:

Il piano di Dio per la salvezza mi salverà dalla mia percezione di questa cosa.

Questa non è un’eccezione nel piano di Dio per la mia salvezza.

Che io percepisca questa cosa solo nella luce del piano di Dio per la salvezza.

 

(72) Serbare rancori è un attacco al piano di Dio per la salvezza.

Serbare rancori è un tentativo di dimostrare che il piano di Dio per la salvezza non funzionerà. Eppure solo il Suo piano funzionerà. Serbando rancori sto dunque escludendo dalla mia consapevolezza la mia sola speranza di salvezza. Non ho più intenzione fallire in questo modo folle nel portare avanti ciò che è meglio per me. Voglio accettare il piano di Dio per la salvezza ed essere felice.

Applicazioni specifiche di quest’idea potranno assumere questa forma:

Nel guardare questa cosa sto scegliendo tra la percezione errata e la salvezza.

Se in questa cosa vedo motivi di rancore, non vedo motivi per la mia salvezza.

Questo richiamo invoca la salvezza, non l’attacco.

 

La lettura di oggi: “È possibile imparare immediatamente questo corso, a meno che tu non creda che ci voglia del tempo per compiere ciò che Dio vuole. E questo significa solo che preferisci ritardare il riconoscimento che questa è la Sua Volontà. L’istante santo è questo istante e ogni istante. L’istante che vuoi che lo sia, lo è. L’istante che non vuoi che lo sia è perso per te. Sei tu che devi decidere quando lo sarà. Non rimandarlo. Perché al di là del passato e del futuro, dove non lo troverai, esso aspetta splendente e pronto perché tu lo accetti. Tuttavia non puoi portarlo alla felice consapevolezza finché non lo vuoi, perché porta in sé l’intera liberazione dalla piccolezza.

La tua pratica deve perciò basarsi sull’essere disposto a lasciare andare ogni piccolezza. L’istante in cui la grandezza sorgerà in te non è tanto lontano quanto il tuo desiderio di essa. Finché non la desidererai e nutrirai la piccolezza al suo posto, in egual misura essa ti sarà lontana. La avvicinerai a te nella stessa misura in cui la desidererai. Non pensare di poter trovare la salvezza a modo tuo e di averla. Rinuncia a ogni piano che hai fatto tu per la tua salvezza in cambio di quello di Dio. Il Suo ti soddisferà e nient’altro potrà portarti la pace. Perché la pace è di Dio e di nessun altro.” (T-15.IV.1,2)

 

—-IMPORTANTE—- Seguire il testo è fondamentale, così come i principi descritto nel Manuale degli Insegnanti, la Chiarificazione dei Termini e i nuovi contenuti. Puoi acquistare il libro on line, cliccando su questo link:

http://www.macrolibrarsi.it/search/?search3=un+corso+in+miracoli

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s