LA VERITA’ CORREGGERA’ TUTTI GLI ERRORI NELLA MIA MENTE

2012-07-04 13.57.24

LEZIONE 107

La verità correggerà tutti gli errori nella mia mente.

Che cosa può correggere le illusioni se non la verità? E cosa sono gli errori se non illusioni che restano non riconosciute per ciò che sono? Dove è entrata la verità gli errori scompaiono. Svaniscono semplicemente, senza lasciare traccia attraverso cui essere ricordati. Sono scomparsi perché senza nessuno che creda in loro non hanno vita. E così scompaiono nel nulla, ritornando da dove sono venuti. Vengono dalla polvere ed alla polvere ritorneranno, perché solo la verità rimarrà.

Riesci ad immaginare cosa sia lo stato di una mente senza illusioni? Come ti sentiresti? Cerca di ricordare quando c’è stato un momento C forse un minuto, forse anche meno C in cui nulla è intervenuto ad interrompere la tua pace, in cui eri certo di essere amato e al sicuro. Poi cerca di immaginare come sarebbe se quel momento si estendesse fino alla fine del tempo e fino all’eternità. Poi lascia che il senso di quiete che hai sentito sia moltiplicato cento volte, e poi sia ancora moltiplicato altre cento volte.

Ed ora hai un accenno, nulla più di un debolissimo segno dello stato in cui la tua mente riposerà quando sarà giunta la verità. Senza illusioni non potranno esserci alcuna paura, alcun dubbio e alcun attacco. Quando la verità sarà giunta ogni dolore finirà, in quanto non ci sarà spazio perché perdurino nella tua mente pensieri transitori e idee di morte. La verità occuperà completamente la tua mente, liberandoti da tutte le credenze nell’effimero. Esse non avranno posto perché la verità sarà giunta, ed esse non sono in alcun luogo. Non possono essere trovate, perché ora la verità è ovunque per sempre.

Quando la verità sarà giunta, non resterà solo un attimo per poi scomparire o trasformarsi in qualcos’altro. Non muterà, né altererà la propria forma, non verrà e andrà, per venire ed andare nuovamente. Resterà esattamente come è sempre stata, perché vi si possa contare per ogni necessità, e vi si possa affidare con fiducia perfetta in tutte le apparenti difficoltà e i dubbi generati dalle apparenze che il mondo mostra. Essi saranno semplicemente spazzati via una volta che la verità avrà corretto gli errori nella tua mente.

Quando la verità sarà giunta accoglierà nelle sue ali il dono della costanza perfetta, e l’amore che non vacilla di fronte al dolore, ma vede al di là di esso, saldo e sicuro. Ecco il dono della guarigione, perché la verità non ha bisogno di alcuna difesa, e quindi non è possibile alcun attacco. Le illusioni potranno essere portate alla verità per essere corrette. Ma la verità è molto al di là delle illusioni, e non può essere portata ad esse per trasformarle in verità.

La verità non va e viene, e non muta né cambia ora in questa ora in quell’apparenza, eludendo la cattura e sfuggendo alla presa. Non si nasconde. Sta in piena luce, chiaramente accessibile. È impossibile che chiunque la cerchi veramente non abbia successo. Questo giorno appartiene alla verità. Dài alla verità ciò che le è dovuto, e ti darà ciò che ti è dovuto. Non eri destinato a soffrire e morire. Tuo Padre vuole che questi sogni scompaiano. Lascia che la verità li corregga tutti.

Non chiediamo ciò che non abbiamo. Chiediamo semplicemente ciò che ci appartiene, affinché possiamo riconoscerlo come nostro. Oggi ci esercitiamo sulla nota felice della certezza nata dalla verità. I passi vacillanti e instabili dell’illusione non sono oggi il nostro approccio. Siamo certi del successo così come siamo sicuri di vivere, sperare,  respirare e pensare. Oggi non dubitiamo di procedere con la verità, e contiamo che essa entri in tutti gli esercizi che facciamo.

Comincia col chiedere a Colui Che viene con te in questa impresa di restare nella tua consapevolezza mentre vai con Lui. Non sei fatto di carne, sangue e ossa, ma sei stato creato dallo stesso identico Pensiero che diede anche a Lui il dono della vita. Egli è tuo Fratello, e così simile a te che tuo Padre sa che entrambi siete la stessa cosa. È al tuo Sé che chiedi di venire con te, e come potrebbe essere assente da dove ti trovi?

La verità correggerà nella tua mente tutti gli errori che ti dicono che puoi essere separato da Lui. Oggi tu Gli parli, e ti impegni a lasciare che la Sua funzione si compia attraverso di te. Condividere la Sua funzione è condividere la Sua gioia. La Sua fiducia è con te quando dici:

La verità correggerà tutti gli errori nella mia mente, ed io riposerò in Colui Che è il mio Sé.

Poi lascia che Egli ti conduca dolcemente verso la verità, che ti avvolgerà e ti darà una pace così profonda e tranquilla che ritornerai a malincuore al mondo familiare.

Eppure sarai contento di guardare nuovamente a questo mondo. Perché porterai con te la promessa dei cambiamenti che la verità che viene con te porterà al mondo. Essi aumenteranno ad ogni dono di cinque piccoli minuti, e gli errori che circondano il mondo saranno corretti quando lascerai che siano corretti nella tua mente.

Non dimenticare la tua funzione di oggi. Ogni volta che dici a te stesso con fiducia “la verità correggerà tutti gli errori nella mia mente”, parli a nome di tutto il mondo e di Colui Che vuole liberare il mondo così come vuole rendere libero te.

La lettura di oggi:

“Mi dispiace quando i miei fratelli non condividono la mia decisione di udire solo una Voce, perché li indebolisce come insegnanti e come studenti. Tuttavia so che non possono veramente tradire se stessi o me, e che è ancora su di loro che devo costruire la mia chiesa. Non c’è scelta in questo, perché solo tu puoi essere il fondamento della chiesa di Dio. Una chiesa si trova dove c’è un altare, e la presenza dell’altare è ciò che rende santa la chiesa. Una chiesa che non ispira amore ha un altare nascosto che non serve lo scopo per il quale Dio l’ha voluta. Io devo fondare la Sua chiesa su di te, perché coloro che mi accettano come modello sono letteralmente i miei discepoli. I discepoli sono seguaci, e se il modello che seguono ha scelto di risparmiare loro il dolore in ogni aspetto, sarebbero sciocchi se non lo seguissero.

Ho scelto, nel tuo e nel mio interesse, di dimostrare che l’attacco più assurdo a giudizio dell’ego, è irrilevante. Secondo come il mondo giudica queste cose, ma non come Dio sa che sono, io fui tradito, abbandonato, colpito, straziato e, alla fine, ucciso. Era chiaro che questo fu soltanto a causa della proiezione degli altri su di me, dato che io non avevo fatto del male a nessuno ed avevo guarito molti.

Siamo ancora uguali come studenti, anche se non è necessario avere le stesse esperienze. Lo Spirito Santo è contento quando puoi imparare dalle mie, ed essere risvegliato da esse. Questo è il loro unico scopo, e questa è l’unica maniera in cui posso essere percepito come la via, la verità, la vita. Quando senti solo una Voce, non ti è mai richiesto alcun sacrificio. Al contrario, essendo in grado di udire lo Spirito Santo negli altri, puoi imparare dalle loro esperienze, e trarne beneficio senza farne esperienza diretta tu stesso. Questo avviene grazie al fatto che lo Spirito Santo è uno, e chiunque ascolti è inevitabilmente portato a dimostrare la Sua via per tutti.

Non sei perseguitato, né lo sono stato io. Non ti viene chiesto di ripetere le mie esperienze perché lo Spirito Santo, che condividiamo, lo rende non necessario. Tuttavia, per usare le mie esperienze in modo costruttivo, devi ancora seguire il mio esempio riguardo a come percepirle. I miei fratelli ed i tuoi sono costantemente impegnati a giustificare ciò che non è giustificabile. La mia unica lezione, che devo insegnare così come l’ho imparata, è che nessuna percezione che non sia in accordo con il giudizio dello Spirito Santo può essere giustificata. Mi sono impegnato a dimostrare che questo era vero in un caso estremo, semplicemente perché sarebbe servito come efficace strumento di apprendimento per coloro la cui tentazione di cedere alla rabbia e all’assalto non sarebbe stata così estrema. Io voglio, in accordo con Dio, che nessuno dei Suoi Figli abbia a soffrire.

La crocifissione non può essere condivisa perché è il simbolo della proiezione, ma la resurrezione è il simbolo della condivisione, perché è necessario il risveglio di ogni Figlio di Dio per permettere alla Figliolanza di conoscere la sua Interezza. Solo questa è conoscenza.

Il messaggio della crocifissione è perfettamente chiaro:

Insegna solo amore, perché questo è ciò che sei.

Se interpreti la crocifissione in qualsiasi altro modo, la stai usando come un’arma per aggredire piuttosto che come un richiamo alla pace, per la quale era intesa. Gli Apostoli l’hanno spesso fraintesa, e per lo stesso motivo per cui tutti la fraintendono. Il loro amore imperfetto li ha resi vulnerabili alla proiezione e, come risultato della loro paura, hanno parlato dell’ “ira di Dio” come Sua arma di vendetta. Nè hanno potuto parlare della crocifissione completamente senza rabbia, perché il loro senso di colpa li aveva fatti arrabbiare.

Questi sono alcuni degli esempi di pensiero capovolto del Nuovo Testamento, nonostante il suo vangelo sia in realtà solo il messaggio dell’amore. Se gli Apostoli non si fossero sentiti in colpa, non avrebbero mai potuto attribuirmi parole come “non sono venuto a portare la pace ma una spada”. Questo è chiaramente l’opposto di tutto ciò che ho insegnato. Nè avrebbero potuto descrivere, se veramente mi avessero capito, le mie reazioni nei confronti di Giuda come hanno fatto. Non avrei potuto dire “con un bacio tradisci il Figlio dell’uomo?”, a meno che non avessi creduto nel tradimento. L’intero messaggio della crocifissione fu semplicemente che non ci ho creduto. La “punizione” che si dice avrei invocato per Giuda, fu un errore simile. Giuda era mio fratello e un Figlio di Dio, parte della Figliolanza come me stesso. È verosimile che potessi condannarlo quando ero pronto a dimostrare che la condanna è impossibile?

Quando leggi gli insegnamenti degli Apostoli, ricorda che io stesso dissi loro che c’erano molte cose che avrebbero capito più tardi, perché non erano completamente pronti a seguirmi a quel tempo. Non voglio che tu permetta ad alcuna paura di entrare nel sistema di pensiero verso il quale ti sto guidando. Non vado in cerca di martiri, ma di insegnanti. Nessuno viene punito per i peccati, e i Figli di Dio non sono peccatori. Qualsiasi concetto di punizione implica la proiezione della colpa, e rinforza l’idea che la colpa sia giustificata. Il risultato è una lezione che insegna la colpa, perché ogni comportamento insegna le credenze che lo motivano. La crocifissione fu il risultato di sistemi di pensiero chiaramente opposti: il simbolo perfetto del “conflitto” tra l’ego e il Figlio di Dio. Questo conflitto sembra essere ugualmente reale ora, e le sue lezioni devono essere imparate ora, così come allora.

Io non ho bisogno di gratitudine, ma tu devi sviluppare la tua indebolita capacità di provare gratitudine, o non potrai apprezzare Dio. Egli non ha bisogno che tu lo apprezzi, ma tu sì. Non puoi amare ciò che non apprezzi, perché la paura rende impossibile apprezzarlo. Quando hai paura di ciò che sei non lo apprezzi, e quindi lo rifiuterai. Come risultato, insegnerai il rifiuto.

Il potere dei Figli di Dio è sempre presente, perché sono stati creati come creatori. La loro influenza gli uni sugli altri è senza limiti, e deve essere usata per la loro salvezza congiunta. Ognuno deve imparare ad insegnare che tutte le forme di rifiuto sono senza senso. La separazione è la nozione del rifiuto. Finché lo insegni ci crederai. Non è così che Dio pensa, e tu devi pensare come Lui se vuoi conoscerLo di nuovo.

Ricorda che lo Spirito Santo è l’Anello di Comunicazione tra Dio Padre e i Suoi Figli separati. Se ascolti la Sua Voce saprai che non puoi né ferire né essere ferito, e che molti hanno bisogno che la tua benedizione li aiuti a sentire questo per se stessi. Quando percepirai solo questo bisogno in loro, e non risponderai a nessun altro, avrai imparato da me, e sarai desideroso di condividere ciò che hai imparato, come lo sono io. “ (T-6.I.8-19)

—-IMPORTANTE—- Seguire il testo è fondamentale, così come i principi descritto nel Manuale degli Insegnanti, la Chiarificazione dei Termini e i nuovi contenuti. Puoi acquistare il libro on line, cliccando su questo link:

http://www.macrolibrarsi.it/search/?search3=un+corso+in+miracoli

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s