MI FARO’ DA PARTE E LASCERO’ CHE LUI GUIDI IL CAMMINO

IMG_8318

LEZIONE 155

Mi farò da parte e lascerò che Lui guidi il cammino.

Vi è un modo di vivere nel mondo che non è del mondo, anche se sembra esserlo. Non cambi aspetto, sebbene tu sorrida più frequentemente. La tua fronte è serena: i tuoi occhi sono tranquilli. E coloro che camminano nel mondo come fai tu riconoscono in te qualcosa che gli appartiene. Tuttavia anche coloro che non hanno ancora percepito la via ti riconosceranno, e crederanno che tu sia come loro, come eri prima.

Il mondo è un’illusione. Coloro che scelgono di venirci stanno cercando un luogo dove possano essere illusioni ed evitare la loro realtà. Tuttavia quando scoprono che la loro realtà è anche qui, allora si fanno da parte e lasciano che essa indichi il cammino. Quale altra scelta è veramente a loro disposizione? Permettere che le illusioni superino la verità è pazzia. Ma è pura e semplice sanità mentale lasciare che l’illusione affondi dietro la verità e permettere alla verità di farsi avanti per quello che è.

Questa è la semplice scelta che facciamo oggi. La folle illusione rimarrà per un po’ in evidenza, perché la possano vedere coloro che hanno scelto di venire, e che non si sono ancora rallegrati nello scoprire di aver sbagliato nella loro scelta. Essi non possono imparare direttamente dalla verità, perché hanno negato che sia tale. E quindi hanno bisogno di un Maestro Che percepisca la loro pazzia, ma Che possa tuttavia guardare oltre l’illusione, la pura e semplice verità in loro.

Se la verità esigesse che essi rinunciassero al mondo, sembrerebbe loro come se si chiedesse il sacrificio di qualcosa che è reale. Molti hanno scelto di rinunciare al mondo quando credevano ancora nella sua realtà. Ed hanno sofferto un senso di perdita, e di conseguenza non sono stati liberati. Altri hanno scelto unicamente il mondo, e hanno sofferto un senso di perdita ancora più profondo, che non hanno compreso.

Tra questi percorsi vi è un’altra strada che porta lontano da ogni tipo di perdita, perché il sacrificio e la privazione vengono entrambi lasciati velocemente indietro. Questa è la via designata per te ora. Tu percorri questa via come la percorrono altri, e non sembri essere diverso da loro, sebbene in realtà tu lo sia. Così puoi servire loro mentre servi te stesso, e puoi dirigere i loro passi sulla via che Dio ha aperto per te, e per loro attraverso di te.

L’illusione sembra ancora aggrapparsi a te, cosicché tu possa raggiungerli. Tuttavia essa si è fatta da parte. E non è di illusione che essi ti sentono parlare, e non è illusione ciò che porti i loro occhi a guardare e le loro menti ad afferrare. Né la verità, che ti precede, può parlare loro attraverso le illusioni, perché la strada conduce ora oltre le illusioni, mentre lungo il cammino li chiami, perché possano seguirti.

Tutte le strade alla fine condurranno a questa. Perché sacrificio e privazione sono vie che non portano da nessuna parte, sono scelte di sconfitta ed obiettivi che rimarranno impossibili. Tutto questo si fa da parte quando la verità avanza in te, per condurre i tuoi fratelli lontano dalle vie della morte, e metterli sulla via della felicità. La loro sofferenza non è che illusione. Tuttavia essi hanno bisogno di una guida che li conduca fuori da essa, poiché confondono l’illusione con la verità.

Tale è il richiamo della salvezza, e niente di più. Chiede che tu accetti la verità e che la lasci procedere davanti a te, illuminando il sentiero del riscatto dall’illusione. Non è un riscatto con un prezzo. Non c’è alcun costo, ma solo guadagno. L’illusione può solo sembrare tenere in catene il santo Figlio di Dio. Egli viene salvato soltanto dalle illusioni. Non appena esse si fanno da parte, egli ritrova se stesso.

Cammina al sicuro ora, ma con attenzione, perché questo sentiero è nuovo per te. E potresti scoprire che sei ancora tentato di camminare davanti alla verità, e permettere che le illusioni siano la tua guida. I tuoi santi fratelli ti sono stati dati, perché seguano le tue orme mentre cammini con scopo sicuro verso la verità. Essa procede davanti a te ora, in modo che essi possano vedere qualcosa con cui si possono identificare: qualcosa che comprendono che guidi il cammino.

Tuttavia al termine del viaggio non vi sarà alcuno spazio vuoto, alcuna distanza tra la verità e te. E tutte le illusioni che procedevano  lungo la via sulla quale viaggiavi se ne saranno anch’esse andate via da te, senza lasciare nulla che tenga la verità separata dalla completezza di Dio, santa come Lui Stesso. Fatti da parte con fede e lascia che la verità guidi il cammino. Tu non sai dove vai. Ma Colui Che sa cammina con te. Lascia che Egli ti guidi assieme agli altri.

Quando i sogni saranno finiti, il tempo si sarà chiuso su tutte le cose che passano e i miracoli non avranno alcuno scopo, il santo Figlio di Dio non farà più viaggi. Non vi sarà alcun desiderio di essere un’illusione piuttosto che la verità. È verso questo che noi avanziamo, mentre progrediamo lungo la via che la verità ci indica. Questo è il nostro viaggio finale, che intraprendiamo per tutti. Non dobbiamo smarrire la strada. Perché come la verità ci precede, così precede i nostri fratelli che ci seguiranno.

Noi camminiamo verso Dio. Soffermati a riflettere su questo. Quale altra via potrebbe essere più santa, o più meritevole del tuo sforzo, del tuo amore e del tuo pieno intento? Quale via potrebbe darti più di tutto, o offrirti meno e tuttavia soddisfare il santo Figlio di Dio? Camminiamo verso Dio. La verità che ci precede ora è una cosa sola con Lui, e ci conduce dove Egli è sempre stato. Quale altra via potresti scegliere al posto di questa?

I tuoi piedi poggiano al sicuro sulla strada che conduce il mondo a Dio. Non guardare vie che sembrano condurti altrove. I sogni non sono una guida degna per te che sei Figlio di Dio. Non dimenticare che Egli ha posto la Sua Mano nella tua, e ti ha dato i tuoi fratelli nella Sua fiducia che sei degno della Sua fiducia in te. Egli non può essere ingannato. La Sua fiducia ha reso certo il tuo cammino e sicuro il tuo obiettivo. Non deluderai i tuoi fratelli né il tuo Sé.

E ora Egli non ti chiede che di pensare a Lui un po’ ogni giorno, affinché Egli possa parlarti e dirti del Suo Amore, ricordandoti quanto è grande la Sua fiducia, com’è illimitato il Suo Amore. Nel tuo Nome e nel Suo, che sono la stessa cosa, esercitiamoci oggi felicemente con questo pensiero:

Mi farò da parte e lascerò che Egli guidi il cammino,poiché voglio procedere lungo la strada che porta a Lui.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s