PADRE, VOGLIO SOLO RICORDARE TE

3968b3df9e4caa3a1b4155a81cab0ef4

Cos’è la Salvezza?

La salvezza è la promessa, fatta da Dio, che tu alla fine troverai la strada che porta a Lui. Non può che essere mantenuta. Garantisce che il tempo avrà una fine e che tutti i pensieri che sono nati nel tempo finiranno anch’essi. La Parola di Dio viene data ad ogni mente che pensa di avere pensieri separati e sostituirà questi pensieri di conflitto con il Pensiero di pace.

Il Pensiero di pace è stato dato al Figlio di Dio nell’istante in cui la sua mente ha avuto un pensiero di guerra. Non c’era alcun bisogno di un simile Pensiero prima, perché la pace era stata data senza opposti e, semplicemente, era. Ma quando la mente è divisa c’è bisogno di guarigione. Di conseguenza il Pensiero che ha il potere di guarire la divisione è diventato una parte di ogni frammento della mente che era tuttora una, ma che non riusciva a riconoscerlo. Ora non conosceva se stessa e pensava di aver perduto la propria Identità.

Salvezza è disfare, nel senso che non fa nulla, in quanto non sostiene il mondo dei sogni e della malvagità. Così, lascia andare le illusioni. Non sostenendole, lascia semplicemente che diventino polvere. E ora viene rivelato ciò che esse nascondevano: un altare al santo Nome di Dio sul quale è scritta la Sua Parola, con i doni del tuo perdono deposti davanti ad esso e il ricordo di Dio poco distante.

Veniamo ogni giorno in questo luogo santo e passiamo del tempo insieme. Qui condividiamo il nostro sogno finale. È un sogno nel quale non c’è tristezza, perché contiene un accenno di tutta la gloria dataci da Dio. Adesso l’erba spunta dal terreno, gli alberi germogliano e gli uccelli sono tornati a vivere tra i loro rami. La terra torna a rinascere con una nuova prospettiva. La notte è svanita e noi ci siamo uniti nella luce.

Da qui doniamo la salvezza al mondo, perché è qui che la salvezza è stata ricevuta. Il canto della nostra esultanza è l’annuncio per tutto il mondo che la libertà è tornata, che il tempo è quasi finito e che il Figlio di Dio non ha più che un istante ancora da aspettare perché suo Padre venga ricordato, i sogni finiscano, l’eternità faccia sparire il mondo col suo splendore ed esista ora solo il Cielo.

 

LEZIONE 231

Padre, voglio solo ricordare Te.

Cosa posso cercare, Padre, se non il Tuo Amore? Forse penso di cercare qualcos’altro: un qualcosa che ho chiamato con molti nomi. Tuttavia è il Tuo Amore l’unica cosa che cerco, o che io abbia mai cercato. Poiché non c’è niente altro che io abbia mai potuto realmente desiderare di trovare. Che io mi ricordi di Te. Cos’altro potrei desiderare, se non la verità su me stesso?

Questa è la tua volontà, fratello mio. E tu condividi questa volontà con me ed anche con Colui Che è nostro Padre. Ricordare Lui è il Cielo. Questo cerchiamo. E solo questo ci sarà dato di trovare.

—-IMPORTANTE—- Seguire il testo è fondamentale, così come i principi descritto nel Manuale degli Insegnanti, la Chiarificazione dei Termini e i nuovi contenuti. Puoi acquistare il libro on line, cliccando su questo link:

http://www.macrolibrarsi.it/search/?search3=un+corso+in+miracoli

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s