COS’E’ LA SECONDA VENUTA E LEZIONE 301

b9f7f264b4396050d062cd80ec2ca56a

Trovato su vivaces-dwblog.blogspot.it

Cos’è la Seconda Venuta?

La Seconda Venuta di Cristo, che è sicura come lo è Dio, è semplicemente la correzione degli errori e il ritorno alla sanità mentale. Fa parte della condizione che reintegra ciò che non è mai stato perduto e ristabilisce ciò che è sempre e per sempre vero. È l’invito alla Parola di Dio a prendere il posto dell’illusione: essere disposti a lasciare che il perdono si posi su ogni cosa senza eccezioni e senza riserve.

È la natura onnicomprensiva della Seconda Venuta di Cristo che le permette di abbracciare il mondo e di tenerti al sicuro nel suo dolce avvento, che include tutte le cose viventi insieme a te. La Seconda Venuta porta una liberazione senza fine, poiché la creazione di Dio deve essere senza limiti. Il perdono illumina il cammino della Seconda Venuta, perché risplende su tutte le cose vedendole come una sola. E così l’unità verrà infine riconosciuta.

La Seconda Venuta mette fine alle lezioni che lo Spirito Santo insegna, preparando la via al Giudizio Universale, nel quale l’apprendimento termina con un unico riassunto finale che si estenderà al di là di se stesso fino ad arrivare a Dio. La Seconda Venuta è il momento in cui ogni mente viene messa nelle mani di Cristo, per essere restituita allo spirito nel nome della vera creazione e della Volontà di Dio.

La Seconda Venuta è l’unico evento nel tempo che il tempo stesso non può influenzare. Poiché chiunque sia mai venuto a morire, o ancora dovrà venire o sia presente ora, sarà ugualmente liberato da ciò che ha fatto. Grazie a questa uguaglianza Cristo viene ricondotto a una sola Identità, nella quale i Figli di Dio riconoscono che sono tutti uno. E Dio Padre sorride a Suo Figlio, Sua unica creazione e Sua unica gioia.

Prega che la Seconda Venuta venga presto, ma non limitarti a questo. Essa ha bisogno dei tuoi occhi, delle tue orecchie, delle tue mani e dei tuoi piedi. Ha bisogno della tua voce. E soprattutto ha bisogno della tua disponibilità. Rallegriamoci di poter fare la Volontà di Dio e uniamoci nella sua santa luce. Guarda: il Figlio di Dio è uno in noi e, attraverso di Lui, possiamo raggiungere l’Amore di nostro Padre.

Lezione 301

E Dio Stesso asciugherà tutte le lacrime.

Padre, non posso piangere a meno che io non giudichi. Né posso provare dolore, o sentirmi abbandonato o non necessario nel mondo. Questa è casa mia perché non la giudico e pertanto è solo ciò che Tu vuoi. Che io oggi la veda non condannata, attraverso occhi felici che il perdono ha liberato da ogni distorsione. Che io veda il Tuo mondo invece del mio. E tutte le lacrime che ho versato saranno dimenticate, poiché la loro fonte è scomparsa. Padre, oggi non giudicherò il Tuo mondo.

Il mondo di Dio è felice. Coloro che lo vedono possono solo aggiungere ad esso la loro gioia e benedirlo quale causa di ulteriore gioia in loro. Abbiamo pianto perché non capivamo. Ma abbiamo imparato che il mondo che vedevamo era falso e, oggi, guarderemo il mondo di Dio.

—-IMPORTANTE—- Seguire il testo è fondamentale, così come i principi descritto nel Manuale degli Insegnanti, la Chiarificazione dei Termini e i nuovi contenuti. Puoi acquistare il libro on line, cliccando su questo link:

http://www.macrolibrarsi.it/search/?search3=un+corso+in+miracoli

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s