INIZIAMO INSIEME

nextek

Far conoscere Un Corso in Miracoli è una delle mie intenzioni, considerato che sulla sua filosofia scorrono le mie giornate. Sono entrata lentamente nelle fibre del Corso e ben presto ho compreso che non era certamente un libro da leggere. Personalmente è stato un collante che ha unito e reso ancor più comprensibili tutti gli anni di Crescita Personale e Spirituale di cui avevo fatto esperienza fino a quel momento.

Questo blog, nato il 2 gennaio 2013, ha lo scopo di riunire sotto un unico tetto, persone che si avvicinano per la prima volta o chi lo studia da tempo, così da poter trovare un valido sostegno e condivisione di un percorso che ha acceso la mia mente molti anni fa leggendo questa frase:

Quando incontri qualcuno, ricorda che è un incontro sacro. Come vedrai lui, così vedrai te stesso. Come tratterai lui, così tratterai te stesso. Come penserai di lui, così penserai di te stesso. Non dimenticarlo mai poichè in lui troverai o perderai te stesso. Ogniqualvolta due Figli di Dio si incontrano, viene data loro un’opportunità di salvezza (T.8.III.4:1-6)

Studiare Un Corso in Miracoli è incontrare una filosofia di vita ai quali tutti sono invitati a partecipare ma pochi ne sentono il reale richiamo.  I più si avvicinano nell’errata convinzione sia un libro da leggere laddove, invece, la lettura è solo la punta di un iceberg immenso e grandioso: il cambio di percezione.

Ma cos’è Un Corso in Miracoli? Si può definire un vero e proprio corso di autoapprendimento che consiste in un unico libro suddiviso in tre parti: libro di testo, libro degli esercizi, manuale degli insegnanti. La trascrizione del Corso è avvenuta attraverso una comunicazione interiore iniziata dall’improvvisa decisione di due persone di unirsi in uno scopo comune. I loro nomi erano Helen Schucman e William Tethford, Professori di Psicologia Clinica della Columbia University, due persone tutt’altro che spirituali. La loro storia si legge all’inizio del Corso, dove Helen si descrive in questo modo: Psicologa, educatrice, di idee tradizionaliste, atea, lavoravo in un ambiente altamente accademico e prestigioso. E poi accadde qualcosa che scatenò una serie di eventi che non avrei mai potuto prevedere. Il capo del mio dipartimento mi disse inaspettatamente di essere stanco dei sentimenti di rabbia e aggressività che i nostri atteggiamenti riflettevano e concluse con: “Ci deve essere un altro modo”. Come se non stessi aspettando altro, concordai di aiutarlo a trovarlo. Evidentemente questo Corso è l’altro modo.

E’ quindi nella normalità di una relazione che si esprime il Corso, come a indicare che proprio le Relazioni sono la più grande delle nostre opportunità, considerato che in questo mondo ci relazioniamo con ogni cosa, persona, pensiero, sentimento, idea etc.  Per cui il  vero obiettivo a livello pratico del Corso non è essere liberi dai problemi bensì riconoscere che cosa sono e poi riconoscere dentro di noi i mezzi per disfarli.

Il Corso parla alla mente e i “miracoli” a cui fa riferimento il titolo non sono da intendersi come manifestazioni occasionali che trascendono la legge fisica quanto  a  “miracolosi” cambi della propria personale percezione” cioè un nuovo modo di vedere la stessa situazione. Questa condizione “miracolosa” porta a vivere una vita all’insegna della pace anziché del conflitto così da rendere armoniose e serene le relazioni con gli altri.

La pace interiore, secondo il Corso,  si raggiunge mettendo in atto delle modifiche nel modo in cui percepiamo le situazioni e cioè imparando ad utilizzare la mente in maniera diversa. Infatti una delle frasi ricorrenti e di rilievo del Corso e: “Ci deve’essere un altro modo”, che viene fornito proprio dai 365 esercizi presenti nella parte che il libro dedica ad essi. Sono utili a modificare in modo evidente il proprio sistema di pensiero attraverso la correzione dei pensieri errati e non funzionali, assumendone di nuovi e corretti. La parte di libro relativa al Testo fornisce invece la base teorica che rende significativi gli esercizi. Il Corso sottolinea l’importanza di esercitare la mente a una visione differente per cambiare la propria percezione del mondo ponendo la sua attenzione sul perdono, una parola che suscita emozioni contrastanti.

Studiare il Corso in autonomia è possibile seguendo una regola molto semplice: praticare gli esercizi descritti esattamente come sono proposti e solo successivamente cimentarsi nella lettura del testo. Questa sequenza è necessaria per un motivo molto semplice: la struttura del testo è articolata e potrebbe risultare -a volte-  incomprensibile, perché la mente è abituata a percepire la vita in un’unica direzione. Come descritto nell’introduzione del libro degli esercizi: “Una base teorica come quella fornita dal testo è una struttura necessaria per rendere significativi gli esercizi di questo volume. Tuttavia  è il fare gli esercizi che renderà possibile  raggiungere l’obiettivo del corso. Una mente non allenata non può realizzare nulla.” (L.Intr.1:1-3). 

Seguire un corso introduttivo, tuttavia, aiuterà a comprendere ancor meglio la filosofia e la terminologia utilizzata fornendo la giusta comprensione per poter proseguire individualmente. Durante  l’incontro viene illustrato il punto di vista del Corso in Miracoli relativamente al senso dell’esistenza e dalle sue origini metafisiche dell’esperienza dell’essere umano su questa terra. Con queste spiegazioni è possibile comprendere il senso del processo di correzione del perdono (secondo le spiegazioni del Corso), che permette di  giungere alla vera Pace interiore, ingrediente indispensabile per una radicale trasformazione.

Vi invito a entrare in contatto con la straordinarietà di Un Corso in Miracoli mettendo a disposizione la mia esperienza:  sono qui solo per essere veramente d’aiuto. E vi invito ad acquistare il libro così da rendere l’esperienza concreta. Potrai seguire in autonomia gli esercizi, leggere il testo, i principi descritti nel Manuale degli Insegnanti, la Chiarificazione dei Termini e i nuovi contenuti. Puoi acquistare il libro on line, cliccando su questo link: http://www.macrolibrarsi.it/search/?search3=un+corso+in+miracoli    Inoltre, se lo desideri,  puoi iscriverti a questo blog per restare aggiornato sulle condivisioni giornaliere.

Ti saluto così:

Nulla di ciò che è reale può essere minacciato.

Nulla di irreale esiste.

In questo si trova la pace di Dio.

Lucia Merico SpiritualCoach – http://www.spiritualcoach.it

(fotografia trovata su seashellsandpastels.tumblr.com)

2 thoughts on “INIZIAMO INSIEME

  1. Cara Lucia, non sono del tutto d’accordo con quello che hai scritto a proposito che sarebbe meglio fare prima gli esercizi e poi leggere il testo. Sia Ken, Gloria e altri ma principalmente l’Autore, Gesù, che ha dettato a Helen prima il Testo e poi il libro degli esercizi, altrimenti avrebbe fatto il contrario, no? Poi come dice Ken in qualche suo video uno può anche leggerlo al contrario se così gli suggerisce lo Spirito Santo, ma sarebbe opportuno leggere il tutto così come è stato dettato dall’Autore😉 Ci sono due video, che troverai qui sotto di Ken e della moglie in cui parlano proprio di questo. Ti abbraccio e ti voglio bene e grazie di tutto❤

    https://www.youtube.com/watch?v=6VvWZxeeE7k&index=7&list=PL3AED5E869D8873F0 https://www.youtube.com/watch?v=sF8e2JhgSCc&list=PL3AED5E869D8873F0&index=6

    • Ciao Eugenio🙂 Grazie per la tua osservazione e grazie per i video. Sull’introduzione agli esercizi leggo: “Una base teorica come quella fornita dal testo è una struttura necessaria per rendere significativi gli esercizi di questo volume. Tuttavia è il fare gli esercizi che renderà possibile raggiungere l’obiettivo del corso. Una mente non addestrata non può realizzare nulla. Lo scopo di questo libro di esercizi è di addestrare la tua mente a pensare secondo le linee del testo.” Ho scelto dunque di seguire la mia Guida: questo è il mio modo. So che ce ne sono infiniti che posso essere seguiti ed è corretto che ciascuno scelga quale sia giusto per lui o lei. Ti abbraccio Eugenio, nel bene e nella perfezione che ciascuno di noi è.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s