IO SONO UN UNICO SE’, UNITO CON IL MIO CREATORE

IMG_0249

LEZIONE 95

L’idea di oggi ti descrive con esattezza così come Dio ti ha creato. Al tuo interno sei una cosa sola, e una cosa sola con Lui. Tua è l’unità di tutta la creazione. La tua perfetta unità rende impossibile il cambiamento in te. Tu non accetti questa cosa, e non riesci a renderti conto che deve essere così, solo perché credi di aver già cambiato te stesso.

Ti vedi come una ridicola parodia della creazione di Dio: debole, cattivo, brutto e peccaminoso, miserevole ed assalito dal dolore. Tale è la tua versione di te stesso: un sé diviso in molte parti in guerra tra loro, separato da Dio, e tenuto debolmente insieme da colui che lo ha fatto, erratico e capriccioso, e che tu preghi. Esso non ode le tue preghiere, perché è sordo. Non vede l’unità in te, perché è cieco. Non comprende che sei il Figlio di Dio, perché è insensibile e non comprende nulla.

Oggi cercheremo di essere consapevoli solo dell’aspetto di noi stessi che può udire e vedere, e di ciò che ha perfettamente senso. Dirigeremo ancora i nostri esercizi al raggiungimento del tuo unico Sé, che è unito con il suo Creatore. Con pazienza e speranza oggi tentiamo di nuovo.

L’uso dei primi cinque minuti di ogni ora di veglia per praticare l’idea del giorno comporta dei vantaggi speciali nella fase di apprendimento in cui ti trovi adesso. È difficile a questo punto impedire alla tua mente di vagare, se intraprende un periodo di pratica esteso. Oramai ti sarai sicuramente reso conto di questo. Hai visto l’estensione della tua mancanza di disciplina mentale, e del tuo bisogno di allenamento mentale. È necessario che tu ne sia consapevole, perché è davvero un ostacolo al tuo progresso.

Periodi di pratica frequenti ma brevi hanno altri vantaggi per te in questo momento. Oltre a riconoscere le tue difficoltà a mantenere l’attenzione, dovrai anche aver notato che, a meno che non ti si ricordi frequentemente il tuo scopo, tendi a dimenticartene per lunghi periodi di tempo. Manchi spesso di ricordare le applicazioni brevi dell’idea del giorno, e non hai ancora sviluppato l’abitudine ad usare l’idea come risposta automatica alla tentazione.

È quindi necessaria per te in questo momento una struttura, progettata per includere frequenti richiami al tuo obiettivo e tentativi regolari per raggiungerlo. La regolarità in termini di tempo non è il requisito ideale per la forma più vantaggiosa dell’esercizio alla salvezza. È vantaggiosa, tuttavia, per coloro la cui motivazione è inconsistente, e che continuano a difendersi accanitamente contro l’apprendimento.

Per un po’ di tempo ci atterremo, pertanto, ai cinque minuti all’ora come periodi di pratica, e ti sproniamo ad ometterne il meno possibile. Sarà particolarmente utile utilizzare i primi cinque minuti di ogni ora, poiché questo impone una struttura più stabile. In ogni caso non usare le tue deroghe da questo programma come scusa per non ritornarvi nuovamente appena puoi. Potrà ben esserci la tentazione a considerare di aver perduto la giornata poiché non sei riuscito a fare quanto richiesto. Questo dovrà tuttavia essere semplicemente riconosciuto per quello che è: un rifiuto a permettere che il tuo errore sia corretto, ed il fatto di non essere disposto a provare di nuovo.

Lo Spirito Santo non subisce ritardo nel Suo insegnamento per i tuoi errori. Può essere trattenuto solo dal fatto che non sei disposto a lasciarli andare. Siamo dunque determinati in particolare per la settimana prossima circa, ad essere disposti a perdonare le nostre mancanze di diligenza, ed i nostri fallimenti nel seguire le istruzioni per praticare l’idea del giorno. Questa tolleranza verso la debolezza ci metterà in grado di guardarvi oltre, anziché darle il potere di ritardare il nostro apprendimento. Se le diamo il potere di far ciò la consideriamo come forza, e confondiamo così la forza con la debolezza.

Quando non riesci a soddisfare le richieste di questo corso, hai semplicemente fatto un errore. Questo richiede una correzione, e niente altro. Permettere la continuità di un errore significa fare altri errori basati sul primo e rinforzarlo. È questo processo che deve essere messo da parte, perché non è che un altro modo col quale difendi le illusioni contro la verità.

Lascia andare tutti questi errori riconoscendoli per quello che sono. Sono tentativi di mantenerti inconsapevole del fatto che sei un unico Sé unito con il tuo Creatore, in unità con ogni aspetto della creazione, di potere illimitato ed in pace. Questa è la verità, e niente altro è vero. Oggi affermeremo nuovamente questa verità, e cercheremo di raggiungere il luogo dentro di te nel quale non esistono dubbi che solo questo sia vero.

Inizia i periodi di pratica di oggi con questa assicurazione, offerta alla tua mente con tutta la certezza che puoi dare: Io sono un unico Sé, unito con il mio Creatore, in unità con ogni aspetto della creazione, con potere illimitato e in pace.

Poi chiudi gli occhi e dì nuovamente a te stesso, lentamente e pensandoci molto attentamente, cercando di lasciare che il significato delle parole sprofondi nella tua mente, sostituendo le idee false: Io sono un unico Sé.

Ripetilo varie volte, e cerca di sentire il significato che le parole portano con sé.

Tu sei un unico Sé, unito e sicuro nella luce, nella gioia e nella pace. Sei il Figlio di Dio, un Sé unico con un solo Creatore ed un solo obiettivo: portare la consapevolezza di questa unità a tutte le menti, affinché la vera creazione possa estendere la totalità e l’unità di Dio. Sei un unico Sé, completo, guarito ed intero, con il potere di sollevare il velo di oscurità dal mondo, e lasciare che la luce in te si riveli per insegnare al mondo la verità su te stesso.

Tu sei un unico Sé, in perfetta armonia con tutto ciò che c’è, e con tutto ciò che ci sarà. Tu sei un unico Sé, il santo Figlio di Dio , unito ai tuoi fratelli in questo Sé; unito con tuo Padre nella Sua Volontà. Senti questo unico Sé in te, e lascia che il suo splendore porti via le tue illusioni ed i tuoi dubbi. Questo è il tuo Sé, il Figlio di Dio Stesso, senza peccato come il Suo Creatore, con la Sua forza dentro di te ed il Suo Amore tuo per sempre. Tu sei un unico Sé, e ti è dato di sentire questo Sé dentro di te, e cacciare tutte le illusioni fuori dalla Mente unica che è questo Sé, la santa verità in te.

Non dimenticare, oggi. Abbiamo bisogno del tuo aiuto, della tua piccola parte nel portare felicità a tutto il mondo. E il Cielo guarda a te con la fiducia che oggi ci proverai. Condividi, dunque, la sua sicurezza, perché è tua. Sii vigile. Oggi, non dimenticare. Per tutto il giorno non dimenticare il tuo obiettivo. Ripeti l’idea di oggi il più frequentemente possibile, e comprendi, ogni volta che lo fai, che qualcuno ode la voce della speranza, l’insorgere della verità all’interno della sua mente, il dolce fruscio delle ali della pace.

Proprio il tuo prendere atto che sei un unico Sé, unito con tuo Padre, è un appello a tutto il mondo ad essere una sola cosa con te. Assicurati di dare ad ogni persona che incontri oggi la promessa dell’idea di oggi, e dille: Tu sei un unico Sé con me, uniti con il nostro Creatore in questo Sé. Ti onoro per Quello che sono, e di Ciò che è Colui Che ci ama entrambi come Uno solo.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s