IO SONO SPIRITO

LEZIONE 97

L’idea di oggi ti identifica con il tuo unico Sé. Non accetta un’identità divisa, né cerca di tessere nell’unità fattori opposti. Afferma semplicemente la verità. Pratica oggi questa verità più spesso che puoi, perché essa porterà la tua mente dal conflitto ai quieti territori della pace. Nessun brivido di paura può entrare, perché lasciando andare le illusioni di un’identità divisa la tua mente è stata assolta dalla pazzia.

Affermiamo di nuovo la verità sul tuo Sé, il santo Figlio di Dio Che riposa in te, la Cui mente è stata risanata. Tu sei lo spirito amorevolmente dotato di tutto l’Amore, la pace e la gioia di tuo Padre. Tu sei lo spirito che completa Lui Stesso e condivide la Sua funzione di Creatore. Egli è sempre con te, come tu sei con Lui.

Oggi cercheremo di portare la realtà ancor più vicina alla tua mente. Ogni volta che fai pratica, la consapevolezza viene portata almeno un poco più vicina; talvolta si risparmiano mille anni o più. I minuti che doni si moltiplicano sempre più, perché il miracolo fa uso del tempo, ma non è retto da esso. La salvezza è un miracolo, il primo e l’ultimo; il primo che è anche l’ultimo, visto che è uno solo.

Tu sei lo spirito nella cui mente dimora il miracolo nel quale tutto il tempo si ferma: il miracolo in cui un minuto trascorso nell’utilizzo di queste idee diventa un tempo senza limiti e senza fine. Offri quindi volentieri questi minuti, e confida in Colui Che ha promesso di infondere in essi l’atemporalità. Egli offrirà tutta la Sua forza ad ogni tuo piccolo sforzo. ConcediGli oggi i minuti di cui Egli ha bisogno per aiutarti a comprendere con Lui che sei lo spirito che dimora in Lui, e che con la Sua Voce chiama ogni cosa vivente: che offre la Sua vista a chiunque la chiede e sostituisce l’errore con la semplice verità.

Lo Spirito Santo sarà contento di prendere cinque minuti di ogni ora dalle tue mani, e di portarli intorno a questo mondo sofferente dove sembrano regnare dolore e afflizione. Non si lascerà sfuggire una sola mente aperta che accetti i doni di guarigione che portano, ed Egli li poserà ovunque sa che saranno benvenuti. Ed essi aumenteranno il loro potere di guarigione ogni volta che qualcuno li accetterà come propri pensieri, e li userà per guarire.

Così ogni dono a Lui sarà moltiplicato mille volte e decine di migliaia ancora. E quando ti verrà restituito sorpasserà potentemente il piccolo dono che tu hai dato, tanto quanto la radiosità del sole sorpassa il piccolo splendore che una lucciola produce in un momento fugace per poi spegnersi. Il brillare costante di questa luce permane e ti conduce fuori dall’oscurità, e non ti sarà possibile dimenticare di nuovo il cammino.

Inizia questi esercizi felici con le parole che lo Spirito Santo ti dice, e lasciale echeggiare intorno al mondo attraverso di Lui: Io  sono spirito, un santo Figlio di Dio, libero da ogni limite, al sicuro, guarito e intero, libero di perdonare e libero di salvare il mondo.

Espresso attraverso di te, lo Spirito Santo accetterà questo dono che tu hai ricevuto da Lui, ne aumenterà il potere e te lo restituirà.

Oggi offriGli con gioia ogni periodo di pratica. Ed Egli ti parlerà, ricordandoti che sei spirito, uno con Lui e con Dio, con i tuoi fratelli e col tuo Sé. Ascolta la Sua assicurazione ogni volta che dici le parole che oggi Egli ti offre, e lascia che Egli dica alla tua mente che sono vere. Usale contro la tentazione, e sfuggi alle tristi conseguenze che avrà se cederai alla credenza di essere qualcos’altro. Lo Spirito Santo oggi ti dà la pace. Ricevi le Sue parole, ed offrile a Lui.

Image

La lettura:     “Solo due scopi sono possibili. Uno è il peccato, l’altro è la santità.

Non c’è niente nel mezzo, e quello che scegli determina quello che vedi. Perché ciò che vedi è semplicemente come scegli di raggiungere il tuo obiettivo. Le allucinazioni servono a soddisfare l’obiettivo della pazzia. Sono i mezzi coi quali il mondo esterno, proiettato dall’interno, si adatta al peccato e sembra testimoniarne la realtà. È ancor vero che fuori non c’è nulla. Ma sul nulla sono fatte tutte le proiezioni. Perché è la proiezione che dà al “nulla” tutto il significato che sembra avere.

Ciò che non ha significato non può essere percepito. E il significato si rivolge sempre all’interno per trovare se stesso, e poi guarda fuori. Ogni significato che dai al mondo esterno deve perciò riflettere l’immagine che hai visto dentro, o meglio, se hai veramente visto qualcosa o hai semplicemente giudicato contro qualcosa. La visione è il mezzo con cui lo Spirito Santo trasforma i tuoi incubi in sogni felici, le tue selvagge allucinazioni che ti mostrano tutti i paurosi risultati di peccati inventati, in immagini calme e rassicuranti con le quali Egli le sostituisce. Queste dolci immagini e questi suoni vengono guardati felicemente e uditi con gioia. Sono i Suoi sostituti per tutte le immagini terrificanti e i suoni urlanti che lo scopo dell’ego ha portato alla tua consapevolezza inorridita. Essi ti allontanano dal peccato, ricordandoti che ciò che ti spaventa non è la realtà e che gli errori che hai fatto possono essere corretti.

Quando avrai guardato ciò che sembrava terrificante e lo avrai visto cambiare in immagini di amorevolezza e pace; quando avrai guardato scene di violenza e di morte e le avrai viste cambiare in quiete immagini di giardini sotto cieli aperti, con acque chiare e donatrici di vita che scorrono felicemente accanto ad essi in danzanti ruscelli che non si esauriscono mai, chi avrà bisogno di persuaderti ad accettare il dono della visione? E dopo la visione, chi c’è che potrebbe rifiutare ciò che deve venire dopo? Pensa, per un solo istante, proprio a questo: puoi vedere la santità che Dio ha dato a Suo Figlio. E non avrai mai bisogno di pensare che per te ci sia qualcos’altro da vedere.” (T-20.VIII.9,10,11)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s